Linux

Un seguito a......Ubuntu da evitare

Il post del 29 giugno u.s. "Ubuntu da evitare", ha evidenziato un fenomeno che sembra importante o, che comunque, deve far riflettere.  Non tutti la pensano  però come quegli utilizzatori. Gnu/Linux riscuote consensi ampi in tutto il mondo. Dai server ai desktop, dalle Pubbliche Amministrazioni alle aziende private, un numero sempre maggiore di utilizzatori sceglie il pinguino.

Quest'articolo è una delle tante repliche a quella notizia. 

Provare Compiz-fusion in sid o Ubuntu.

Beryl e compiz hanno fatto pace e il progetto è stato riunificato sotto il nome di Compiz-fusion. Sarà sicuramente un bene per Gnu/Linux. Ma queste cose le sappiamo tutti. Il progetto è ancora in fase sperimentale e non ci sono repository ufficiali. Però i sistemi per provare ad installarlo ci sono.

Google Desktop e Gnu/Linux

E' stata rilasciata la prima versione di Google Desktop per Linux (versione beta). Il search personale di Google può essere finalmente utilizzato anche dagli utenti del Pinguino per effettuare ricerche di testi all'interno di documenti, messaggi email, cronologia web, mailbox Gmail e altro ancora.

Ubuntu da evitare

La notizia ha dell'incredibile, sopratutto per chi, come noi, utilizza con la massima soddisfazione, una Debian o una distribuzione derivata. Sembra che gli utenti provenienti da windows, che acquistano Dell con sistemi Ubuntu preinstallati, rimangono delusi e giudicano la distribuzione non all'altezza di altri sistemi operativi (leggi proprietari).

fonte: TouxJournal, via ZioBudda

Ati: nuovi driver pacchettizzati per debian

per i molti utilizzatori di schede Ati riporto la notizia così come l'ho trovata su questo sito
dove trovate anche, se vi interessa, il repository dal quale installare. Si tratta dei driver Ati 8.38.6. Non sono una novità vera e propria, ma solo un bugfix della precedente versione. Questi driver, come dice l'articolo, funzionano solo con server XOrg 6.7, 6.8, 6.9, 7.0, 7.1 or 7.2, più di preciso non riconoscono la versione corretta del xserver-xorg-core 1.3.

Applicazioni: Gnu/Emacs il terribile.

Già a sentire il nome, molti utilizzatori Gnu/Linux sentono un brivido sinistro e cominciano a sudare. In realtà le cose non stanno proprio così. Alcune applicazioni sono conosciute, solo per sentito dire, come estremamente difficoltose e ormai fuori da ogni logica moderna. Queste cose accadono anche con le distribuzioni. E' anche il caso di Debian, conosciuta come distribuzione ostica e difficilissima da installare e configurare. Tutti sappiamo però che questo non è vero. Basta apprendere alcuni facili meccanismi di installazione e di configurazione e , se non ci sono problemi di driver (ma questo è un problema di tutte le distribuzioni), Debian si rivela alla fine facile e completa. Torniamo però a Gnu/Emacs. Ogni buon hacker (nel senso buono) o più semplicemente, ogni buon utilizzatore di sistemi Gnu/Linux, dovrebbe installare e imparare ad utilizzare Gnu/Emacs. I motivi, più o meno contestabili, sono molti. Emacs non è semplicemente un buon editor (quindi ottimo per editare tutti i file ascii) e un valido complemento per Phyton, Perl, Lisp, C, C++, Java e compagnia bella, è un ambiente completo. Con Emacs si può gestire il web, la posta elettronica, si possono eseguire protocolli come telnet e molto altro ancora. Ecco alcune semplici regole per instaurare fin da subito, un rapporto di simpatia e amicizia con Emacs.......

Leggi il resto......

Firefox: i segreti di about:config

Direttamente dal browser, Firefox (anche Epiphany) attraverso un file di configurazione, che assomiglia vagamente al regedit di windows, consente di modificare le proprie impostazioni. Basta infatti digitare nella barra degli indirizzi about:config ed il file verrà immediatamente visualizzato. Si tratta di un lungo elenco di impostazioni, che possono essere tranquillamente modificate, semplicemente evidenziando la riga che interessa e con il doppio click del mouse si apre la finestra che consente di modificare il valore.

Stabilita la data di rilascio di Debian Lenny.

Il debian-devel-announce ha stabilito le date di rilascio per Debian Lenny (attualmente testing):

Inizio Aprile 2008
Freze of the essential toolchain.

Metà Giugno 2008
Freeze of the non-essential toolchain and all libraries.

Metà Luglio 2008
Full freeze.

Inizio Settembre 2008
Release!

Questa è la pagina che riporta la notizia:

Avevo previsto l'acquisto di un nuovo portatile (salvo rotture irrecuperabili di quello attuale) all'inizio della prossima estate.

Provare Enlightenment E17 su SID

Enlightenment è un Window Manager per Unix – Gnu/Linux. prima di Sawfish e Metacity è stato anche il WM di default del desktop GNOME ; l'attuale versione stabile è un po' vecchia e, sebbene risulti molto leggera e stabile, dimostra evidenti segni di arretratezza rispetto a quanto ci hanno abituato ultimamente sia GNOME sia KDE.
L'attuale sviluppo procede però alacremente. E' disponibile una versione che si può definire “alfa” e tra le altre cose propone:
ibar, una barra per il lancio veloce di applicazioni con vari effetti visivi
engage una dock stile Mac OSX
vari sfondi animati
il tema di default è sicuramente d'effetto
Enlightenment offre buone prestazioni anche su macchine non recenti.

Leggi il resto.......

Condividi contenuti