Debian

Microsoft e il Mondo GNU/linux

Sebbene le notizie che rimbalzano nella rete siano ancora frammentate e contraddittorie, sembra che Microsoft, dopo Novell, Xandros e Linspire (ma anche Dell, LG, Samsung), abbia proposto nuovi accordi anche a Red Hat e Ubuntu.

I termini per eventuali collaborazioni future, sono sicuramente difficili e dovranno essere discussi in modo approfondito, ma nè Red Hat nè Mark Shuttleworth escludono a priori la possibilità di un accordo (fonte).

Debian Test

È un test un po' vecchiotto, ma a suo tempo mi ero divertito a farlo ;)

Voi quanto sapete su Debian?

Dimostratelo con QUESTO TEST ed inserite nei commenti il vostro risultato!!!

Via OSSblog

Debian partecipa al "Summer of Code" di Google

Riporto un interessante mail apparsa sulla newsletter debian-news-italian:

Il progetto Debian ha il piacere di essere stato accettato da Google
come organizzazione mentore per il Summer of Code di quest'anno, con
nove task in totale. Google finanzierà gli allievi menzionati in
seguito per lavorare a tempo pieno su questi task durante le loro
vacanze estive, dal 28 maggio al 20 agosto. Gli studenti saranno
guidati e valutati dagli sviluppatori di Debian.

Lo scopo principale di tutti i task assegnati agli allievi è quello di
creare o migliorare i programmi di utilità che aiutano gli sviluppatori
a preparare i pacchetti o il rilascio di Debian. Alcuni task riguardano
la comunicazione fra gli autori dei programmi, gli utenti e gli
sviluppatori Debian. Un certo numero di task hanno come scopo gli
strumenti per la qualità e per i test, mentre altri porteranno alla
realizzazione di nuovi strumenti per la gestione di sistemi Debian.

moreutils: una collezione di utili strumenti da riga di comando

Moreutils contiene una raccolta di strumenti per gli utenti che usano la riga di comando. Scritto da molti autori, questi strumenti sono modesti e, forse, troppo limitati per esistere in un pacchetto autonomo, ma tutti insieme formano un utilissimo accompagnamento per tutti gli altri programmi da riga di comando.

Sponge - Ammorbidire i 'file redirect'

Molti utenti della riga di comando hanno sicuramente fatto un errore come il seguente:

$ grep -v someuser /etc/passwd > /etc/passwd

Appena il comando viene eseguito, questo cancellerà il file di destinazione per poi eseguire, in seguito, il comando 'grep'. Il risultato finale è un file vuoto - certamente diverso dal risultato aspettato! Dopo aver imparato dai propri errori, l'utente potrebbe effettuare il reindirizzamento dell'output verso un file temporaneo, per poi spostarlo al posto del file originale

$ grep -v someuser /etc/passwd > /etc/passwd.tmp
$ mv /etc/passwd.tmp /etc/passwd

Sponge è un semplice, ma utile, comando che esiste per ridurre questo processo in un solo passaggio:

$ grep -v someuser /etc/passwd | sponge /etc/passwd

Sponge 'assorbe' quanto passato dallo standard input, aspettando il completamento del primo processo prima di scrivere nel file specificato. In questo modo il risultato è quello atteso, e senza bisogno di appoggiarsi ad un file temporaneo .

Debian Live!

Il titolo descrive già di cosa si tratta: una Debian Live!

Sebbene ci siano tantissime altre distribuzioni live... e sebbene molte di queste siano basate su knoppix (che a sua volta è basata su Debian), i motivi che hanno spinto gli sviluppatori a fare Debian Live sono veramente condivisibili:

  • Non sono progetti ufficiali Debian
  • Mescolano diverse release (stable/testing/unstable)
  • Supportano solo l'architettura x86
  • I pacchetti vengono modificati per ridurre lo spazio usato
  • Sono presenti pacchetti non ufficiali
  • Viene distribuito un kernel con delle patch che non fanno parte di Debian
  • Sono grosse e lente, non utilizzabili per interventi di emergenza
  • Non sono disponibili in diversi formati (CD/DVD/USB/...)

glabels: creazione di etichette, biglietti da visita e media cover

gLabels è un programma per la creazione di etichette e biglietti da visita. È stato progettato per lavorare con diversi tipi di carte pre-tagliate per stampanti laser/inkjet e per i fogli da biglietti da visita, acquistabili nei maggiori negozi di consumabili da ufficio.

L'applicazione è un gioiello di programma per tutte le persone che vogliono creare i propri biglietti da visita, etichette per buste, etichette per CD, cover e molto altro. Ha un grande database dei formati di etichette ed adesivi delle maggiori marche come Avery, Neato e Memorex. Inoltre mette a disposizione la possibilità di creare dei template che permette l'utilizzo di formati personalizzati. Per questo esempio verranno mostrate le basi per la creazione di un set di biglietti da visita.

Backport di GNOME 2.16 per Debian Etch

Molti utenti saranno rimasti sicuramente delusi dalla mancanza, in Debian Etch, di Gnome 2.16...

Questa mancanza è legata ad una sorta di compromesso causato da alcuni bug (ora risolti)! Per tutti i gnomisti, comunque, è possibile scaricare da un repository non ufficiale i pacchetti per Debian Etch di Gnome 2.16.

Aggiornamento ad Etch senza problemi

Da quando è uscita la nuova Debian Stable (Codename Etch) si vedono un po' di post di persone con un po' di timore nell'effettuare l'aggiornamento...

Vediamo insieme i passi da affrontare per ridurre al minimo i problemi!

TinyCS: una semplice interfaccia per gestire una piccola CA

TinyCA cerca di aiutare nei compiti di gestione di una Certification Authority (CA). Nonostante la sua facile e, per certi versi, intuitiva interfaccia, mette a disposizione delle funzioni estese per gli utenti avanzati che vogliono semplificarsi la vita.

Screenshot: Tab con la lista delle CA e dei certificati

TinyCA - main window

TinyCA - certificate list

Reportbug-NG: una semplice alternativa al classico Reportbug di Debian

Reportbug-NG è una alternativa al classico reportbug, scritto pensando all'utente finale. Possiede una bella e pulita interfaccia QT che permette di cercare bug esistenti e filtrarli in modo facile e veloce. È possibile inserire informazioni aggiuntive ad un bugreport aperto oppure crearne uno nuovo. In entrambi i casi una finestra di dialogo richiederà l'inserimento delle informazioni più importanti (sommario, importanza, tag, ...) e lancerà il client mail favorito, dove sarà necessario solo completare i dati mancanti con il report completo e premere il bottone "invia".

Ecco uno screencast che mostra Reportbug-NG in azione (clicca sull'immagine per vederla a dimensione intera):
Screencast di Reportbug-ng

Condividi contenuti