Blog

Provare Compiz-fusion in sid o Ubuntu.

Beryl e compiz hanno fatto pace e il progetto è stato riunificato sotto il nome di Compiz-fusion. Sarà sicuramente un bene per Gnu/Linux. Ma queste cose le sappiamo tutti. Il progetto è ancora in fase sperimentale e non ci sono repository ufficiali. Però i sistemi per provare ad installarlo ci sono.

Google Desktop e Gnu/Linux

E' stata rilasciata la prima versione di Google Desktop per Linux (versione beta). Il search personale di Google può essere finalmente utilizzato anche dagli utenti del Pinguino per effettuare ricerche di testi all'interno di documenti, messaggi email, cronologia web, mailbox Gmail e altro ancora.

Quasi pronto il Telefoninux

Anche se un pò costoso, dal mese di ottobre 2007, gli amanti del pinguino, se vorranno, si potranne dotare anche del Telefoninux. L'annuncio è stato dato sulla mailing list di OpenMoko e sembra proprio che il nuovo NEO1973, sarà disponibile per quella data. Incrociamo le dita, perchè se non ci saranno ritardi, manca veramente poco.

Via pollycoke

Ubuntu da evitare

La notizia ha dell'incredibile, sopratutto per chi, come noi, utilizza con la massima soddisfazione, una Debian o una distribuzione derivata. Sembra che gli utenti provenienti da windows, che acquistano Dell con sistemi Ubuntu preinstallati, rimangono delusi e giudicano la distribuzione non all'altezza di altri sistemi operativi (leggi proprietari).

fonte: TouxJournal, via ZioBudda

Google Earth in favore delle associazioni no-profit

Riporto la notizia così come l'ho letta:  "Google Earth Outreach è una iniziativa a favore delle associazioni no-profit e di volontariato per promuovere la propria attività. Grazie a tale programma, sarà possibile usufruire delle conoscenze e delle risorse per avvicinare la coscienza e il cuore degli utilizzatori di Google Earth all’impegno sociale di tali associazioni".

Microsoft e i blogger

Il blog è ormai diventato un mezzo di comunicazione diffusissimo in rete. Probabilmente è anche logico che gli utenti rimangano per certi aspetti influenzati da quanto viene scritto nei blog che sono soliti leggere. Il marketing aziendale ha evidentemente capito tutto questo e, chi si può economicamente permettere di assoldare i blogger (quelli che si fanno assoldare) per pubblicare pubblicità occulta (che a volte così occulta non è), non si fa certo degli scrupoli. Tanto meno se l'azienda si chiama Microsoft.

Nuova commissione sull'Open Source

Il Centro Nazionale per l'Informatica nella Pubblica Amministrazione, CNIPA, pubblica in data 26 giugno 2007 la notizia che "Il ministro per le Innovazioni e le Riforme nella PA, Luigi Nicolais, ha istituito la Commissione “Open Source”. I lavori della commissione riguarderanno gli aspetti tecnici, economici ed organizzativi relativi all’uso del software a codice sorgente aperto nella PA, fino a definire le linee guida operative per l’approvvigionamento delle soluzioni open source nella PA". Ci sarà il solito prof.

Ati: nuovi driver pacchettizzati per debian

per i molti utilizzatori di schede Ati riporto la notizia così come l'ho trovata su questo sito
dove trovate anche, se vi interessa, il repository dal quale installare. Si tratta dei driver Ati 8.38.6. Non sono una novità vera e propria, ma solo un bugfix della precedente versione. Questi driver, come dice l'articolo, funzionano solo con server XOrg 6.7, 6.8, 6.9, 7.0, 7.1 or 7.2, più di preciso non riconoscono la versione corretta del xserver-xorg-core 1.3.

Applicazioni: Gnu/Emacs il terribile.

Già a sentire il nome, molti utilizzatori Gnu/Linux sentono un brivido sinistro e cominciano a sudare. In realtà le cose non stanno proprio così. Alcune applicazioni sono conosciute, solo per sentito dire, come estremamente difficoltose e ormai fuori da ogni logica moderna. Queste cose accadono anche con le distribuzioni. E' anche il caso di Debian, conosciuta come distribuzione ostica e difficilissima da installare e configurare. Tutti sappiamo però che questo non è vero. Basta apprendere alcuni facili meccanismi di installazione e di configurazione e , se non ci sono problemi di driver (ma questo è un problema di tutte le distribuzioni), Debian si rivela alla fine facile e completa. Torniamo però a Gnu/Emacs. Ogni buon hacker (nel senso buono) o più semplicemente, ogni buon utilizzatore di sistemi Gnu/Linux, dovrebbe installare e imparare ad utilizzare Gnu/Emacs. I motivi, più o meno contestabili, sono molti. Emacs non è semplicemente un buon editor (quindi ottimo per editare tutti i file ascii) e un valido complemento per Phyton, Perl, Lisp, C, C++, Java e compagnia bella, è un ambiente completo. Con Emacs si può gestire il web, la posta elettronica, si possono eseguire protocolli come telnet e molto altro ancora. Ecco alcune semplici regole per instaurare fin da subito, un rapporto di simpatia e amicizia con Emacs.......

Leggi il resto......

Condividi contenuti