Blog

Apache, il server più colpito dal malware.

"Apache si rivela il server maggiormente colpito. Per infettare facilmente e rapidamente un elevato numero di siti web, è sufficiente in molti casi che gli hacker manomettano un singolo file su un server web. Se il file fa parte di diversi siti web non correlati tra loro, ma ospitati su uno stesso server controllato dagli hacker, questi sono in grado di attaccare contemporaneamente un’enorme quantità di siti web."

via ZioBudda, ecco l'articolo completo

KDE 4.0: in ritardo sulla tabella di marcia

KDE 4.0 sarà rilasciato presto, ma non sarà un regalo di fine estate, bensì un regalo di Natale. La nuova versione del noto D.E. promette però grandi cose e quindi c'è bisogno di più tempo per testare in modo approfondito il programma. Non sono mai stato un amante di Konqueror, nella versione 4.0 ci sarà però Dolphin e, chissà, forse sarà la volta buona che installerò KDE in modo più duraturo e non semplicemente per prova.

Ecco il link alla notizia (via ZioBudda)

La storia del logo di Debian

Il logo di Debian, dalle origini ai nostri giorni in un simpatico post di O.S. Revolution. Devo confessare una cosa: ho cominciato a provare Debian con hamm verso la fine del 1998. Non mi ricordavo assolutamente del logo del pinguino. Però la foto della rivista con sopra il cd sono la prova inconfutabile che la mia memoria ha fatto "cilecca".

Gestire le Email con Firefox

Una buona idea, quella di controllare e gestire gli account di posta elettronica direttamente dal browser Firefox. Sono disponibili oltre 20 plugins per il Browser Firefox (13 generali e 8 specifici) che permettono di eseguire agevolmente questa gestione.

Via ZioBudda ecco l'articolo completo 

Il futuro degli smartphone con linux

Il futuro probabilmente sarà mobile e gli smartphone giocheranno un ruolo predominante (tutto dipenderà anche dalla buona copertura territoriale offerta dai vari gestori di telefonia mobile). Anche Linux giocherà un ruolo predominante, con un'integrazione nei futuri smartphone che dovrebbe arrivare a coprire, entro i prossimi 5 anni, oltre il 30% dei sistemi operativi installati.

Come va la GPLv3?

La Licenza GPLv3 ha fatto molto parlare di se: durante la stesura, nel momento del rilascio e dopo il rilascio. Questo è anche logico, considerando la portata dell'evento. Ma alla fine a parlare saranno come sempre i fatti e in questo caso il successo della licenza sarà decretato dal numero di adozioni, da quanti decideranno cioè di adottare questa licenza per la distribuzione delle proprie opere. Sembra proprio che, nella pratica, la GPLv3 stia riscuotendo un ottimo successo.

Oggi parliamo di Hardware

Si parla continuamente di software, di software libero, di software open source, di software proprietario. Alla fine di tutte queste discussioni sul software si arriva sempre ad una sola conclusione: con l'utilizzo di sistemi operativi e software proprietari non siamo noi che utilizziamo le nostre macchine, ma altri lo fanno per noi. Ci illudiamo soltanto di essere i proprietari di uno strumento informatico, ma non è così. Anche per quanto riguarda l'hardware però la situazione non è certamente migliore.

Linux Desktop: le preferenze degli utenti nel 2007

Qualche giorno fa, avevo riportato un sondaggio Gnome/KDE, tra l'altro nemmeno molto attendibile, visto che sembra proprio che sia Gnome ad avere la meglio su KDE. DesktopLinux (webzine internazionale) ogni anno raccoglie le preferenze degli utenti del mondo Gnu/Linux per quanto riguarda distribuzione, desktop, browser, email client, ecc.... . Da notare il numero dei partecipanti al sondaggio: nel 2006 sono stati 14.535, nel 2007 addirittura 38.500.

Nasce InTiLinuXProjects.

Rprendo direttamente dal sito: IntiLinux Projects alias GNU ITALIAN PROJECTS nasce come piattaforma per la fornitura di servizi web utili a programmatori di software per sistemi operativi GNU/LINUX.

Condividi contenuti