Trustedbird: un Thunderbird potenziato per la sicurezza

Un caro amico, fw_crocodile, mi ha segnalato questo interessantissimo progetto, dal ministero della difesa d'oltralpe, in particolar modo dal DGA, ossia la Direzione Generale dell'Armamento (anche se in italiano mi suona meglio al plurale ho tradotto alla lettera).

Questo progetto, che lavora a stretto contatto con la Mozilla Foundation per integrare nel Thunderbird ufficiale, le nuove caratteristiche da esso introdotte, si propone di aggiungere al più diffuso mail client tutta una serie di strumenti volti alla sicurezza e alla certezza della comunicazione via posta elettronica.

Il progetto è a lungo termine; inizia ora infatti il suo terzo anno di attività, ed è pensato per durarne quarantadue. Sul sito è infatti possibile consultare il piano di sviluppo, con le tappe compiute e traccia di quelle in cantiere.

Peccato non poter mai trovare un programma di qualità professionale e libero rilasciato da qualche nostro ministero.

È inoltre curioso notare che oltre ai ministeri per la ricerca (per esempio quello finlandese con Elmer), ultimamente sia incappato in ottimi programmi liberi rilasciati da ministeri della difesa, come BRL-CAD, sviluppato per il perfezionamento delle armi da fuoco del ministero della difesa statunitense.

GipPasso

Commenti

[...] Dopo i tipici dieci

[...] Dopo i tipici dieci secondi in cui ho valutato l’ipotesi di usare uno strumento “guarda e clicca”, chiudo il mio interesse per Thunderbird, in attesa della versione 4 e torno al mio mutt. A parte la mia tara per il terminale, mi sembra sia stato fatto un ottimo lavoro (ricordo che lato sicurezza devono non poco anche al progetto segnalato qualche giorno fa: Trustedbird) [...]