Ubuntu toglie GIMP dall'installazione base.

Come si può leggere in questo articolo, Ubuntu 10.04 non installerà automaticamente The GIMP.

Questo deve, nell'intenzione dei partecipanti all'UDS (Ubuntu Developer Summit) essere un segno della maturità di Ubuntu come un sistema dedicato all'utente desktop.

Questa decisione non è certo maturata per delle carenze del blasonatissimo programma di fotoritocco, anzi.
The GIMP infatti è ormai troppo maturo, ricco di plugin e non immediato nell'interfaccia. È, sostanzialmente, un programma professionale, con tempi di avvio inutilmente lunghi per chi vuole desaturare un colore, togliere gli occhi rossi o poco altro.

Ovviamente in pochi minuti (con un buon collegamento) lo si potrà installare, ma all'utente base, che tipicamente molto si basa sull'installazione predefinita e che il più delle volte ha esigenze di elaborazioni immagine elementari, sarà proposto F-Spot.

GipPasso