Debian: sincronizzare l'orologio del calcolatore.

Se si dispone di una connessione internet all'avvio (ormai è quasi uno standard), si può sincronizzare l'orologio della macchina con una precisione inferiore al secondo.

Per quanto riguarda i calcolatori che non dispongono di una connessione permanente alla rete Internet, o più in generale tutti quei sistemi dove è sufficiente una precisione uguale o peggiore di un secondo, è consigliabile utilizzare un software che sincronizzi manualmente l'orologio (ad esempio quando il sistema viene avviato) oppure ad orari prestabiliti (date e hwclock). Il compito di questi software è solo quello di mettere in passo l'orologio del sistema rispetto a quello di riferimento in un determinato istante, senza effettuare ulteriori operazioni come ad esempio compensare la deriva dell'orologio di sistema.

In questo post si parlerà dei sistemi che necessitano di una precisione migliore di un secondo e che dispongono di una connessione permanente alla rete Internet...........

I sistemi che necessitano di una precisione migliore di un secondo e che dispongono di una connessione permanente alla rete Internet possono invece utilizzare quei software, come ad esempio ntp, ntpdate, che mantengono permanentemente sincronizzato l'orologio di sistema a quello di riferimento. Questi software, oltre a sincronizzare l'orologio, ne compensano anche la deriva e le fluttuazioni causate ad esempio dalle variazioni dei parametri ambientali, dal carico di lavoro del sistema, ecc.

con il primo metodo, installando dai repository i pacchetti ntp (Network Time Protocol) e ntpdate, si può aggiornare l'orologio da un server remoto.

Ad esempio, installando il pacchetto ntpdate ed eseguendo il seguente comando (da root): ntpdate ntp1.ien.it si sincronizza l'orologio del calcolatore con l'Istituto Galileo Ferraris di Torino.

Configurando i files /etc/default/ntpdate e /etc/ntp.conf, si può effettuare questa sincronizzazione al boot, sempre che la connessione Internet sia disponibile.

/etc/ntp.conf
# pool.ntp.org maps to about 1000 low-stratum NTP servers.
# Your server will pick a different set every time it starts up.
# *** Please consider joining the pool! ***
# *** <http://www.pool.ntp.org/join.html> ***

server ntp1.ien.it # server primario
server ntp2.ien.it # server primario

/etc/default/ntpdate
# List of NTP servers to use (Separate multiple servers with spaces.)
# Not used if NTPDATE_USE_NTP_CONF is yes.
NTPSERVERS="ntp1.ien.it"

Con il secondo metodo, si può installare il software di sincronizzazione, fornito direttamente dallo IEN: http://www.ien.it/ntp/howtosync_i.shtml.

Alla pagina indicata si troveranno tutte le informazioni necessarie per i sistemi Unix, *BSD e Linux.

Commenti

il link

il link http://www.ien.it/ntp/howtosync_i.shtml mi restituisce l'errore "Not Found"