Oggi parliamo di Hardware

Si parla continuamente di software, di software libero, di software open source, di software proprietario. Alla fine di tutte queste discussioni sul software si arriva sempre ad una sola conclusione: con l'utilizzo di sistemi operativi e software proprietari non siamo noi che utilizziamo le nostre macchine, ma altri lo fanno per noi. Ci illudiamo soltanto di essere i proprietari di uno strumento informatico, ma non è così. Anche per quanto riguarda l'hardware però la situazione non è certamente migliore. Negli ultimi anni stiamo assistendo all'introduzione sul mercato di hardware sempre più intelligenti e sempre più indipendenti da noi, che dovremmo esserne i proprietari. L'intelligenza (artificiale) dell'hardware è sempre più a vantaggio di gruppi ristretti, che in qualche modo vorrebbero dominare il mondo informatico e assumerne il controllo totale. Sto parlando ovviamente del fenomeno del Trusted Computing, che forse ancora non è considerato come si dovrebbe. C'è un sito italiano che affronta il problema in modo puntuale e corretto. Si tratta di

http://www.no1984.org/

nello stesso sito si trovano anche utili indicazioni sull'hardware che dovrebbe essere evitato.