Gnu/Linux alla camera dei deputati

Il testo scritto sotto è stato copiato così come l'ho trovato, da un blog della rete:

"E’ stato presentato ieri dai deputati questori (Albonetti, Colucci e Galante), insieme al dirigente del servizio informatica, il piano per il passaggio dell’infrastruttura informatica della Camera da Windows a Linux, il noto sistema operativo open source.
Il piano prevede il passaggio graduale dell’intera amministrazione di Montecitorio al nuovo sistema (server, desktop e applicazioni) e l’opzione, a richiesta, per le segreterie e i deputati (compresi i computer portatili).
Inoltre la biblioteca di Montecitorio renderà disponibili al pubblico diverse postazioni informatiche con Linux". Il piano è stato sviluppato dal servizio informatico e dai questori dopo l'accoglimento di un ordine del giorno di Pietro Folena, presidente della Commissione Cultura, in sede di bilancio della Camera.

Non cito la fonte perchè dovrei segnalare un blog politico e, non mi piace fare pubblicità in questo senso. Ho però verificato personalmene, prima di postare, le veridicità della notizia.

Indipendentemente dalle parti politiche, questa iniziativa è senz'altro lodevole e degna della massima attenzione.

Commenti

Ho appena letto anche io la

Ho appena letto anche io la notizia sul sito di mdc!!
Era ora finalmente!!

che scemenza non citare la

che scemenza non citare la fonte. ma proprio una scemenza.

Ancor prima di leggerlo sul

Ancor prima di leggerlo sul blog Debianizzati l'ho letto da qui:http://www.helpconsumatori.it/news.php?id=14376

@ kyuzz: che sia una scemenza

@ kyuzz: che sia una scemenza è un'opinione tua e solo tua, peraltro assolutamente non condivisibile, in quanto mi sono soltanto limitato a dare una buona notizia (fornendo nomi e cognomi) per il mondo opensource. Che poi la proposta sia stata fatta da un personaggio politico piuttosto che da un altro, mi sembra assolutamente ininfluente. ne riparleremo, magari, in altra occasione.