blog di lucors

Debian e produttività

Proseguo l'analisi del rapporto tra Debian e  produttività. Ringrazio per i commenti al mio primo post, che mi hanno spinto ad approfondire le ricerche per cercare di costruire una raccolta di appunti che potrebbero essere  la base di un libro di comunità, dal momento che pubblicazioni su Debian qui in Italia non ne esistono (che io sappia, almeno...)

Recentemente ho letto questo articolo nel quale si sottolinea il fatto che Debian non trova più casa tra le mura dei teutonici uffici. Motivo principale: difficoltà nel reperire i driver per stampanti, scanner ecc ecc uniti a difficoltà d'uso. Mancano dati che possano rilevare l'entità di tale operazione, ma colpisce soprattutto il ritorno a Windows Xp per poi optare in futuro su Windows 7. Non voglio gridare allo scandalo, alla potenza contrattuale della Microsoft o altro, bensì fare una serie di osservazioni spero utili a noi che con Debian ci lavoriamo, ci divertiamo e, a volte, ci arrabbiamo, ad esempio quando non riusciamo a risolvere  qualcosa...

Debian: rilevante o irrilevante non sono categorie interessanti

Debian e il suo sistema non più solo operativo, ma di metodo. Come la categoria, a volte, genera una deviazione su un terreno solido e troppo percorso, quando invece c'è un orizzonte molto più vasto da studiare. A volte, però, basta spostarsi di poco per accorgersi che con il proprio lavoro si stà rivoluzionando un sistema produttivo (avviso: questo testo è volutamente criptico! leggi l'articolo e sviluppa a piacere la tua opinione)

Sui principali canali web di informazione abbiamo assistito alla disputa debian irrilevante vs debian rilevante (ad esempio in questo post e in quest'altro), disputa originata da un articolo di Steven J. Vaughan-Nichols pubblicato recentemente su ZDNet.
Oggi ho letto questa intervista a Stefano Zacchiroli, project leader di Debian. Non voglio in questa sede commentare le sue affermazioni e nemmeno aggiungere altro alle tante parole "lanciate" nella discussione.
Vorrei piuttosto porre l'attenzione su quanto sia dispersivo, anche se legittimo, applicarsi in queste discussioni.

Condividi contenuti