Forum Debianizzati

Re: Sd card non trovata.

Forum Debianizzati - Mer, 17/12/2014 - 19:50
ciao, forse questa vecchia discussione potrebbe esserti utile
viewtopic.php?f=24&t=48893&hilit=sd+card
Categorie: Forum Debianizzati

Re: [Risolto] Creazione script per invio informazioni al for

Forum Debianizzati - Mer, 17/12/2014 - 19:48
Ricordo il funzionamento corretto:
1) I pacchetti esterni vengono elencati solo se si utilizza *una sola* release (stable, wheezy, sid, unstable, testing, jessie)
2) Se si utilizzano due o più release, non viene elencato nulla (si presuppone che si stia utilizzando qualche sorta di pinning)

Per il test bisognerebbe aggiungere al proprio "sources.list" un po' di repository di Debian, esterni a Debian, di Ubuntu, di altre distribuzioni, multimedia, virtualbox e, magari, fare in modo che le sezioni siano separate (in pratica tre repository ripetuti con sezioni "main", "contrib" e "non-free" su righe diverse).
Esempio:
deb http://ftp.it.debian.org/debian/ stable main
deb http://ftp.it.debian.org/debian stable contrib
deb http://ftp.it.debian.org/debian/ stable non-free

(il "/" mancante è voluto). Utile anche separare con due o più spazi le diverse voci, inserire uno spazio a fine riga e così via.
Insomma maltrattate "sources.list" come più vi aggrada (purché in modo compatibile con la sintassi accettata per il file)

Infine eseguire un "apt-get update" (chiaramente *non eseguire* un aggiornamento con "upgrade" !!) e lanciare lo script.
Ci si aspetta che i repository non Debian non vadano a influenzare il comportamento previsto.

Finito il test, *commentare o rimuovere le righe aggiunte al file "sources.list"*

Grazie

P.S.
Questo codice non è stato testato a fondo né ottimizzato. Modificatelo a vostro piacimento.
Categorie: Forum Debianizzati

Re: [Risolto] Creazione script per invio informazioni al for

Forum Debianizzati - Mer, 17/12/2014 - 19:44
Ho rivisto la funzione _extpack che ricava i pacchetti esterni all'archivio utilizzato.
Il problema da risolvere è annoso: se non si utilizza un indirizzo "canonico", lo script non va.
Ad esempio "mirror.garr.it" non viene rilevato.

Potreste eseguire lo script sostituendo a _extpack questo blocco e testarlo?
# Funzione che elenca i pacchetti non appartenenti alla release di default utilizzata
function _extpack {

 local riga indirizzo rel linea release=""
 
 # variabile con il contenuto del file sources.list (solo righe che iniziano con deb
 # e che contengono " main " )
 local sourceslist="$(sed -n -e '/.* main.*/p' -e '/^deb /!d' /etc/apt/sources.list)"
 
 # variabile che contiene l'output del comando "apt-cache policy"
 local aptcachepol="$(apt-cache policy)"

 # ciclo sulle righe della variabile sourceslist
 while read linea; do
 
 # variabile che contiene l'URL dell'archivio (es. http://ftp.it.debian.org/debian/)
 indirizzo="$(echo "$linea" | cut -d ' ' -f2)"

 # sostituisce / con \/ (necessario per il successivo sed)
 indirizzo="${indirizzo//\//\\/}"

 # release della riga corrente (es. wheezy o testing o sid)
 rel="$(echo "$linea" | cut -d ' ' -f3)"

 # controlla che sia un nome di release valido
 if [ "$rel" = "stable" ] || [ "$rel" = "testing" ] || [ "$rel" = "unstable" ] ||
    [ "$rel" = "$STABLE" ] || [ "$rel" = "$TESTING" ] || [ "$rel" = "sid" ]; then
     
    # controlla che sia un repository di Debian
    # si basa sull'output di "apt-cache policy" e su o=Debian e l=Debian
    riga="$(echo "$aptcachepol" | sed -n '/'$indirizzo'.*'$rel'\/main.*Packages$/ {N; /.*o=Debian,.*l=Debian,/p}')"
     
    # se è un archivio valido, aggiorna la variabile "release"
    if [ ! -z "$riga" ]; then
     if [ -z "$release" ]; then
       release="$rel"
     else
       release="$(printf %b "$release\n$rel")"
     fi
    fi
 fi
 done <<< "$sourceslist"

  local var="Pacchetti esterni"
 _prompt "$var"
 
  # Lo script DEVE rilevare almeno una release. Se la variabile "release" è nulla, c'è un errore nei in "sources.list"
  # oppure non è stato eseguito un aggiornamento della lista dei pacchetti (update)
  # (vedere anche il modo in cui viene ricavata la variabile "release" in alto)
  if [ -z "$release" ]; then
    nome_e_riga "${var} all'archivio \"NON RILEVATO!\""
    echo "Release non rilevata. Repository errati oppure è necessaria una modifica dello script" >> "$log" && _error
    return 1
  fi

  # Numero di release trovate
  local num=$(echo "$release" | wc -l)
 
  # Se il numero di release è diverso da 1, la funzione termina
  if [ "$num" -ne 1 ]; then
    nome_e_riga "$var"
    echo "Sono presenti ${num} release in sources.list" >> "$log" && _error
    return
  fi
 
  local pkg=""

  # Se il numero di release è uguale a 1, la variabile pkg conterrà i pacchetti *non* facenti parte della release
  case "$release" in
        "$STABLE"|stable)
          release="stable"
          pkg=$(aptitude -F '%p %v %t' search '~S ~i !~Astable'   --disable-columns | column -t) ;;
        "$TESTING"|testing)
          release="testing"
          pkg=$(aptitude -F '%p %v %t' search '~S ~i !~Atesting'  --disable-columns | column -t) ;;
        sid|unstable)   
          release="unstable"
          pkg=$(aptitude -F '%p %v %t' search '~S ~i !~Aunstable' --disable-columns | column -t) ;;
  esac

  # Invia al log il contenuto di pkg (se esiste)
  nome_e_riga "${var} all'archivio \"${release}\""
  if [ -z "$pkg" ]; then
     echo "Nessun pacchetto esterno installato" >> "$log" && _error
  else
     echo "$pkg" >> "$log" && _ok
  fi
}
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Sd card non trovata.

Forum Debianizzati - Mer, 17/12/2014 - 18:49
ciao, leggendo un pò ho "visto" che potrebbe essere un problema di file system della scheda o un problema di kernel non aggiornato...
prova a postare
 uname -r
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Il vergognoso siparietto per la scelta dell'Init

Forum Debianizzati - Mer, 17/12/2014 - 17:28
Perche' Gnome ha deciso di far gestire alcune funzioni attraverso questo superdemone, come ad esempio colord che gestisce i profili colori, che necessita di libsystemd0.

Voglio dire, si sono dati una mano a vicenda, alla fine sono progetti che stanno sotto lo stesso ombrello.
Categorie: Forum Debianizzati

Sd card non trovata.

Forum Debianizzati - Mer, 17/12/2014 - 17:16
Ciao a tutti, ho un ultrabook Sony Vaio Pro e oggi volevo scaricare delle foto dalla SD card della macchina fotografica al pc. Inserisco la SD ma non si apre nulla di default, ho pensato che bisognava montarla manualmente ma dati alcuni comandi è come se non la vedesse proprio. Vi posto l'output di alcuni comandi dati:

fdisk -l
Disk /dev/sda: 256.1 GB, 256060514304 bytes
255 heads, 63 sectors/track, 31130 cylinders, total 500118192 sectors
Units = sectors of 1 * 512 = 512 bytes
Sector size (logical/physical): 512 bytes / 512 bytes
I/O size (minimum/optimal): 512 bytes / 512 bytes
Disk identifier: 0x00046614

   Device Boot      Start         End      Blocks   Id  System
/dev/sda1   *        2048    19531775     9764864   83  Linux
/dev/sda2        19533822   500117503   240291841    5  Extended
/dev/sda5        19533824    38674431     9570304   82  Linux swap / Solaris
/dev/sda6        38676480   500117503   230720512   83  Linux


lsusb
Bus 001 Device 002: ID 8087:8000 Intel Corp.
Bus 002 Device 002: ID 046d:c016 Logitech, Inc. Optical Wheel Mouse
Bus 002 Device 003: ID 0bda:5727 Realtek Semiconductor Corp.
Bus 001 Device 001: ID 1d6b:0002 Linux Foundation 2.0 root hub
Bus 002 Device 001: ID 1d6b:0002 Linux Foundation 2.0 root hub
Bus 003 Device 001: ID 1d6b:0003 Linux Foundation 3.0 root hub


lspci
00:00.0 Host bridge: Intel Corporation Haswell-ULT DRAM Controller (rev 09)
00:02.0 VGA compatible controller: Intel Corporation Haswell-ULT Integrated Graphics Controller (rev 09)
00:03.0 Audio device: Intel Corporation Device 0a0c (rev 09)
00:14.0 USB controller: Intel Corporation Lynx Point-LP USB xHCI HC (rev 04)
00:16.0 Communication controller: Intel Corporation Lynx Point-LP HECI #0 (rev 04)
00:1b.0 Audio device: Intel Corporation Lynx Point-LP HD Audio Controller (rev 04)
00:1c.0 PCI bridge: Intel Corporation Lynx Point-LP PCI Express Root Port 3 (rev e4)
00:1c.3 PCI bridge: Intel Corporation Lynx Point-LP PCI Express Root Port 4 (rev e4)
00:1d.0 USB controller: Intel Corporation Lynx Point-LP USB EHCI #1 (rev 04)
00:1f.0 ISA bridge: Intel Corporation Lynx Point-LP LPC Controller (rev 04)
00:1f.2 SATA controller: Intel Corporation Lynx Point-LP SATA Controller 1 [AHCI mode] (rev 04)
00:1f.3 SMBus: Intel Corporation Lynx Point-LP SMBus Controller (rev 04)
01:00.0 Network controller: Intel Corporation Device 08b1 (rev 6b)


Ho dato un'occhiata al comando dmesg ma non mi sembra di aver trovare qualcosa di interessante.

Con le porte usb nessun problema, inserisco la chiavetta, la monta di default e funziona tutto.

Eventualmente posso postare lsmod, scusate ma qui non entrava nel limite dei caratteri.
Grazie delle eventuali risposte.
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Il vergognoso siparietto per la scelta dell'Init

Forum Debianizzati - Mer, 17/12/2014 - 09:33
Che poi la necessità di adottare per forza un sistema di init è nata perché GNOME lo richiede come dipendenza o sbaglio? Io quello che ancora mi chiedo (per chi si ostina a dire che systemd è solo un sistema di init) è perché un DE dovrebbe avere come dipendenza un sistema di init? Che gliene frega da chi è avviato? Se servivano quelle 3/4 operazioni che serviva interagire con il sistema di init chi impedisce di supportarne più di uno (magari con dei plugin o anche mediante patch se ne potrebbero supportare di più). Inoltre se i sistemi di init seguissero uno standard (o pochi standard) neanche sarebbe necessario.
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Il masterizzatore non riconosce dvd vergini

Forum Debianizzati - Mer, 17/12/2014 - 08:24
Per contrassegnare la discussione come risolta, puoi anteporre il tag [RISOLTO] all'oggetto del primo messaggio della discussione stessa (difficilmente gli amministratori lo faranno per te).
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Il masterizzatore non riconosce dvd vergini

Forum Debianizzati - Mer, 17/12/2014 - 04:46
Aki ha scritto:Goth ha scritto:ho appena installato Lubuntu 14.10 e masterizza benissimo con Xfburn .
Ergo se vi va di risolverla ho mantenuto pure Debian
Perché perderci tempo ? Continua ad usare Lubuntu.
Sarebbe un peccato ...
P.S. non so come mettere risolto , se l ' admin puo provvedere mi fa una cortesia .
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Il vergognoso siparietto per la scelta dell'Init

Forum Debianizzati - Mer, 17/12/2014 - 00:17
HAL 9000 ha scritto:Una scelta in linea con le altre distribuzioni, e in particolare a quelle più professionali, può essere benefica per chi si occupa del mondo GNU/Linux nel mondo lavorativo e può contare su un nuovo standard
In realtà lo standard esiste da tempo e si chiama POSIX. Il problema è che agli sviluppatori di systemd non gli interessa minimamente:
"get yourself a copy of The Linux Programming Interface, ignore everything it says about POSIX compatibility and hack away your amazing Linux software"
https://archive.fosdem.org/2011/interview/lennart-poettering

Comunque il problema principale rimane il fatto che se non ti piace systemd non puoi far sparire ogni traccia di questo software... diversi utenti e diversi sviluppatori stanno abbandonando Debian proprio per questo motivo. Se con Jessie si fosse scelta la libertà di init ognuno avrebbe installato il sistema più adatto alle proprie esigenze e non ci sarebbero state critiche, flame, fork di distribuzioni (come Devuan), ecc...
Categorie: Forum Debianizzati

Debian Jessie dualboot winzozz8

Forum Debianizzati - Mar, 16/12/2014 - 23:59
Ciao a tutti.
Ho appena ricevuto un bellissimo Dell Xps 15 9530:
Proc: i7
Ram : 16gb
vga: Intel hd 4000/Nvidia gt 750
hdd: 1TB + 32 ssd mSATA

Quello che vorrei fare è installare debian jessie in dualboot con windows 8 (lo so buuuu ma alla fine l' ho pagato e mi servirebbe avere un winzoz su pc portatile).
Ho cercato un po in giro e non è che mi sia chiarito troppo le idee sinceramente. Lo schema di partizionamento (visto dall' utility di windows 8 ) è il seguente:
500MB partizione EFI
40MB partizione OEM
750MB partizione di ripristino
922 GB sistema operativo (ntfs)
7.74GB partizione di ripristino

da quello che ho capito l' installer di Jessie supporta UEFI quindi dovrebbe semplicemente disattivare secure boot ed avviare l' installer. Ho trovato anche che è necessario partizionare l' hdd dall' utility di windows.
L' installer di debian jessie installa il grub-efi? esiste una qualche tipo di guida semi ufficiale in questo campo?

domande che non c'entrano molto, sapete il significato delle 2 partizioni di ricovero (quella da 750mb non la capisco)?
sapete cosa è la partizione OEM invece?
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Problemino con Scheda di Rete Wireless Ralink corp. RT32

Forum Debianizzati - Mar, 16/12/2014 - 22:21
Ricordati di contrassegnare la discussione come risolta anteponendo il tag [RISOLTO] all'oggetto del primo messaggio.
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Il vergognoso siparietto per la scelta dell'Init

Forum Debianizzati - Mar, 16/12/2014 - 22:16
Guarda questa classifica: http://w3techs.com/technologies/details ... ux/all/all

RedHat ha il 5% del mercato mentre Debian e' leader. Debian si e' piegata a logiche e pressioni esterne invece di prendersi la responsabilita' della leadership.

Si dice che systemd sia orientato al desktop ma questo e' fumo negli occhi perche' e' un superdemone con molto controllo e il controllo serve principalmente lato server. Neanche io sono molto favorevole alla deframmentazione ma systemd mi sembra il peggior punto d'incontro possibile.

Comunque il tuo ragionamento non mi fila perche' siamo tutti obbligati a usare pulseaudio, per un motivo o per l'altro, e anche se giorno dopo giorno i bug vengono risolti, questo server audio continua a rimanere un software progettato male e a funzionare male. Purtroppo per pulse c'erano poche alternative (io ad esempio mi trovavo benissimo con ALSA) ma per sostituire sysvinit (a patto se poi serviva necessariamente sostituirlo) c'erano molte valide alternative.
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Il vergognoso siparietto per la scelta dell'Init

Forum Debianizzati - Mar, 16/12/2014 - 20:47
Vorrei solo aggiungere, e poi la finisco, che Red Hat non deve certo i propri guadagni al mercato desktop. Trovo difficile quindi pensare che agisca contro il proprio interesse nello sviluppare SystemD.

Poi perché Debian dovrebbe rimanere uguale a sé stessa? Debian è stabile solo per quanto riguarda gli aggiornamenti dell'ultima versione supportata, non lo è mai stata in senso conservativo attraverso release successive, ma ha sempre accolto tutti gli aggiornamenti disponibili, per quanto possibile considerando il ciclo di vita delle release e l'impegno richiesto per la pacchettizzazione.
Una scelta in linea con le altre distribuzioni, e in particolare a quelle più professionali, può essere benefica per chi si occupa del mondo GNU/Linux nel mondo lavorativo e può contare su un nuovo standard, anziché dover tener conto di una moltitudine di soluzioni diverse a uno stesso problema (la tanto odiata "frammentazione" che affligge ogni software libero... )

Per gli altri utenti invece non avrà alcuna importanza, nessuno che non sia un utente esperto si metterà mai a smanettare con il sistema di init o ancor meno con un nuovo layer di librerie, demoni e applicativi che compongono SystemD. Al massimo si lamentano dei bug, perché quella è l'unica cosa visibile per un utente casalingo, e i bug saranno corretti man mano che saranno segnalati, come di consueto, e ciò avverrà tanto più rapidamente quante più persone utilizzeranno quel sistema.
Ci sono sempre state e sempre ci saranno critiche, e anche in questo caso sono sicuro ci sarebbero state per qualunque posizione adottata, ma per fortuna c'è stato e continua a esserci chi tira dritto per la sua strada, se crede di essere nel giusto. E questo solo il tempo lo confermerà.
Categorie: Forum Debianizzati

Re: 1 hop al posto di 2

Forum Debianizzati - Mar, 16/12/2014 - 20:05
L'IP forward di Zeroshell (in generale ogni forward) lavora sul layer 2 della pila OSI.
Traceroute per definizione mostra gli hop di un pacchetto "routed", cioè a layer 3.
Questa è la ragione per cui nei traceroute non vedi gli switch (che operano a layer 2), ma vedi router, firewall e compagnia bella che opera a layer 3.
Il NAT opera un cambio di route sul pacchetto e lavora quindi anche lui a layer 3.

Ciao ciao

EDIT: instradato. Non mi veniva il termine per rendere "routed" in italiano...
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Il vergognoso siparietto per la scelta dell'Init

Forum Debianizzati - Mar, 16/12/2014 - 19:02
Concordo con Lablinux, non si tratta di complottismo, ma di strategie commerciali e di forti pressioni esterne.

Debian e' la piattaforma server piu' diffusa in ambito Linux, significa che questo le permette di campare e al tempo stesso da valore all'impegno di una moltitudine di persone tra sviluppatori, tester, etc.

Questo e' un valore che andrebbe conservato anche nel rispetto di chi ci lavora con i server Debian. E il comitato tecnico che fa? Decide di stravolgere tutto a favore del piu' controverso e mal progettato sistema di Init che storia ricordi. Non mi sembra una scelta valutata in una maniera ponderata, nonostante la moltitudine di votazioni; le ragioni tecniche poi sono state affrontate in maniera molto grossolana specialmente nel dare spessore alle alternative a systemd.

Appare da qualunque lato si guardi una scelta poco sensata, senza contare che si pone al confine delle linee guide di Debian, che non lo fa rendere piu' il sistema universale, che systemd e' cosi' integrato che un utente normale non ha le capacita' (leggilo come liberta') di sostituirlo con un altro init.

Mi sembra sia mancato coraggio nel differenziarsi da tutte le altre distro che si fregiano di essere "bleeding edge".
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Il vergognoso siparietto per la scelta dell'Init

Forum Debianizzati - Mar, 16/12/2014 - 19:00
Il fatto che tutti scelgano di usare systemd non è detto che sia automaticamente la scelta migliore. Tutti i nuovi smartphone (quasi tutti) sono fatti copiando l'iphone: tutto schermo e niente pulsanti se non per il volume e lo sblocco. Eppure non è la scelta migliore (non per tutti almeno). Uno smartphone solo touch da immense limitazioni.
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Il vergognoso siparietto per la scelta dell'Init

Forum Debianizzati - Mar, 16/12/2014 - 18:18
@lablinux: Non mi riferivo a nessuno in particolare, ma al tono dell'intera discussione.

Red Hat fa i propri interessi, ci mancherebbe, ciò non toglie che la scelta di supportare SystemD e renderlo il nuovo default per Debian è stata una scelta di un comitato tecnico, a cui non si è opposta nemmeno la maggioranza degli altri Debian Developer. Poi ognuno è liberissimo di preferire altro, ma io ho più fiducia nel loro giudizio riguardo il percorso migliore per il futuro di Debian, che inoltre è in completa sintonia con quanto già deciso dalla maggior parte delle altre distribuzioni.

La scelta degli altri kernel è interessante, ma di per sé non ha aumentato le architetture supportate, e il kernel di FreeBSD con Debian era ancora sconsigliato per sistemi di produzione, segno che il progetto non era completamente maturo, nonostante il supporto ufficiale a partire da Debian Wheezy.
Ritornerà a essere un port non ufficiale, mi dispiace un po', ma non credo che Debian con kernel Linux, che è la configurazione usata da quasi tutti, debba essere frenata dal supporto ad altri kernel.
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Il vergognoso siparietto per la scelta dell'Init

Forum Debianizzati - Mar, 16/12/2014 - 17:08
HAL 9000 ha scritto:C'è un po' troppo complottismo
Se riferito a me, ti rispondo semplicemente che non penso affatto al complotto, ma piuttosto a software che una società fa per sue necessità che non sempre coincidono con quello che dovrebbe essere il bene per il sitema operativo universale, che tanto unirversale non sarà più (hanno già "segato" tutto ciò che non è linux).
Categorie: Forum Debianizzati

Re: Problemino con Scheda di Rete Wireless Ralink corp. RT32

Forum Debianizzati - Mar, 16/12/2014 - 17:04
Ho fatto quanto hai detto ma non ha funzionato.

Sfogliando però le cartelle all'interno di /etc

sono incappato casualmente in questa cartella
/etc/modprobe.d

all'interno il firmware della scheda wireless veniva messo in black list da due file
wifi-blacklist.conf
etc-modules-parameters.conf

ho risolto commentando le righe all'interno.
Categorie: Forum Debianizzati
Condividi contenuti